tutela patrimonio immobiliare

Cosa significa tutelare il proprio patrimonio? In primo luogo significa conoscere da cosa è composto e quali sono le sue caratteristiche principali. Occorre poi capire quali sono le esigenze personali, familiari o imprenditoriali legate al patrimonio da tutelare.

tutela portafoglio immobiliare - legal wealth - trust immobiliare

Difatti senza un’adeguata conoscenza della situazione e delle esigenze, costituire un trust, intestare fiduciariamente dei beni, istituire un fondo patrimoniale, conferire i beni in una società, come minimo potrebbero rappresentare una spesa inutile, ma in realtà potrebbe avere conseguenze legali, patrimoniali e non ultime, fiscali, di rilevante entità.

Un imprenditore o un professionista (il disponente) desidera conferire alcuni asset immobiliari in un trust famigliare, nominando trustee, e quindi gestore, un intermediario finanziario che professionalmente svolga l’attività di gestione dei beni in trust, con l’ausilio di un protector, consulente della famiglia, in modo che le scelte gestorie siano completamente condivise.

Il disponente con l’ausilio iniziale della trustee company, del notaio rogante l’atto e dei consulenti del medesimo disponente, procede all’istituzione del trust predisponendo un atto di trust (trust deed), il cui contenuto può essere liberamente fissato dal disponente, nei limiti delle norme italiane applicabili.

Trust immobiliare schema

Il disponente indica nell’atto, oltre alla durata del trust, ai poteri del trustee e ai poteri di vigilanza del protector, soprattutto chi sono i beneficiari, nonché la misura di ripartizione dei beni in trust e le modalità di distribuzione del patrimonio e dei redditi.

Una volta istituito il trust, si procede alla richiesta di codice fiscale presso l’Agenzia delle Entrate competente, all’apertura della contabilità, e, soprattutto, all’operazione di conferimento dei beni nel fondo in trust.

Il trust deve poi procedere annualmente alla presentazione della dichiarazione dei redditi in quanto soggetto obbligato in via principale al pagamento delle imposte dovute sui redditi generati dai beni in trust.

Nel Registro delle Imprese comparità il nome del trustee, con la qualifica di proprietario in trust, con il codice fiscale del trust. A libro soci della società, comparirà sempre il trustee nella sua qualità di proprietario in trust, il trustee parteciperà nella sua qualità di socio alla vita sociale, presenziando alle assemblee, esercitando i diritti amministrativi ed economici, tra i quali la possibilità di ricevere dividendi.

 

Risolviamo problemi. Vuoi sottoporci il tuo?

contattaci